Il primo parroco di Caslino

Don Angelo Cattaneo era nato a Rovellasca l’11 ottobre 1863, figlio di Felice e Carugati Maria. Percorsi gli studi regolari nei Seminari diocesani veniva ordinato sacerdote il 31 maggio 1890; subito mandato come vicario a Caslino al Piano, Vicarìa della parrocchia di Lomazzo S.Siro.

Il giovane prete nella freschezza delle forze lavorava con zelo per il bene del suo popolo senza risparmiarsi. Essendo inabitabile la casa vicariale ne costruiva una spaziosa e bella vicino alla chiesa vecchia. Aveva in mente un idea:rendere autonoma la vicaria facendola elevare a parrocchia, indipendente. Non era bramosia di onore ma persuasione che così meglio si sarebbe provveduto al bene delle anime.

I suoi voti trovarono compimento: dopo trenta anni, nel 1920 Caslino diventava parrocchia e don Angelo il primo parroco. Nominato dopo esame pro sinodale il 30 luglio 1922 prendeva possesso della parrocchia. Non era l’uomo da riposarsi sugli allori: era l’atleta che prevede slancio per nuove imprese. Nel 1931 dava inizio ad un’opera veramente monumentale per una piccola parrocchia: la costruzione della chiesa dedicata a S.Anna.

L’edificio testimonia nella imponenza delle sue linee architettoniche che don Angelo era uomo di larghe vedute e di opere grandiose.

Essendo troppo lontana la casa parrocchiale affrontava anche la costruzione di una nuova casa comoda e bella, costruita con criteri artistici e moderni, benedetta solennemente da Mons. A.Macchi il 1 dicembre 1940.

Nel 1940, in occasione del 50° di ordinazione sacerdotale don Angelo veniva creato “Cappellano di onore extra Urbem” con il titolo di Monsignore.

Era un degno riconoscimento dei suoi meriti e una umana ricompensa del suo lavoro. La domenica 25 giugno dopo aver celebrato due S.Messe, per paralisi cardiaca, moriva improvvisamente seduto nello studio.  Aveva 87 anni. Con solenni onoranze fu sepolto in una cappella del cimitero di Caslino.

 

 

In Hoc Signo Vinces